LA CUPOLA DEI COCCODRILLI

Abbiamo partecipato alla presentazione dei libro “La Cupola dei coccodrilli” del Dottor Maurizio Bruni, Mnamon editore, organizzata dall’Associazione IAD BAMBINI ANCORA.

Sono intervenuti l’autore, il professor Roberto Vecchioni e il Presidente dell’Associazione Maria Benigno. Sono stati invitati rappresentanti delle Istituzioni milanesi. All’evento ha preso parte la dottoressa Angelica Vasile, presidente della Commissione Consigliare Politiche sociali, Salute e Volontariato del Comune di Milano.

Milano, lunedì 6 maggio alle ore 10:30, presso Mostrami – Fabbrica del Vapore di Milano.

LOCANDINA 6 maggio Cupola

BAMBINI ANCORA – che dal 1998 si occupa di prevenzione e lotta alla pedofilia e all’abuso sui minori – ha presentato il secondo libro del Dottor Bruni, medico legale dell’associazione stessa. L’autore e il presidente Maria Benigno ne hanno parlato con il professor Roberto Vecchioni che da sempre apprezza e sostiene il grande (e faticoso) lavoro dell’Associazione.

Il libro utilizza il genere letterario del romanzo per denunciare quanto accade nell’oscuro mondo della pedofilia raccontando la storia di chi lotta in prima persona.

bruni-dic17

<<La mia attività professionale di medico legale mi ha portato ad entrare in contatto con questa tipologia di problematica legata al mondo dell’infanzia – afferma l’autore Maurizio Brunilo straordinario lavoro svolto dai volontari di IAD Bambini Ancora Onlus mi ha ispirato, spingendomi a scrivere questo romanzo per informare su quanto sia drammaticamente diffusa la pedofilia e l’abuso sui minori nella nostra società.>>

Il Presidente Maria Benigno ha ringraziato l’autore ed ha affermato: <<La competenza e l’impegno intellettuale di Maurizio Bruni sono una certezza e una garanzia. Il bisogno ontologico del raccontare si fonda sulla sua esperienza umana e professionale, da cui ha tratto ispirazione allorché narra, con assoluta libertà di invenzione letteraria, la crudeltà di alcuni personaggi e le nefandezze da questi commesse, mentre intende evidenziare anche comportamenti deteriori da parte di alcuni “grandi” personaggi della nostra società. Il romanzo esprime perfettamente l’indignazione e il bisogno necessario di parlarne sostenuto dalla subliminale vena narrativa di Maurizio Bruni.>>

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: